Sabato 12 settembre il terzo e ultimo appuntamento a Villa Betteloni



- sabato 12 settembre
Fuori dall'angoscia - Paure da superare, un percorso possibile!  
Relatori: 
Dott. Raffaele Ceravolo,  psicoterapeuta e psichiatra, già direttore del Dipartimento Dipendenze ULSS di Verona
Dott.sa Tina Benaglio, psicologa e scrittrice.

A margine delle serate verrà illustrato il Progetto FAB (Fondo Alto Borago) di difesa della biodiversità boschiva.

Ingresso con tessera di € 10, valida per l’intero ciclo. Ingresso Gratuito per i minorenni
CON IL CONTRIBUTO DEL TESSERAMENTO TERRA VIVA SOSTIENE IMPORTANTI PROGETTI FORMATIVI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE 
SUL NOSTRO TERRITORIO QUALI GLI ORTI DIDATTICI DELLE SCUOLE DELLA VALPOLICELLA E L’ORTO TERAPIA

INFORMAZIONI:  gruppoterravivaverona@gmail.com / 340 552 1643 /  www.terravivaverona.org - è gradita la prenotazione al 340 552 1643

Gli incontri si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa e delle indicazioni regionali e nazionali per il contrasto alla diffusione del covid-19. Ingresso con obbligo di mascherina.



- VILLA BETTELONI
- MFE movimento Federale Europeo
- Valpolicella. Benaco Banca
- FAB
- Biodistretto Valpolicella
- Ca' del Gallo
- Terre di Gnirega
- Novaia
- Comune di San Pietro
- Plant for the Planet
- Azalea Home

CON IL PATROCINIO 
DEL COMUNE DI

San Pietro in Cariano 

Tutti assieme.... immersi nella natura alla conoscenza delle erbe spontanee e degli alberi


 

Delta del Po: Orto Botanico di Rosalina


organizzato da: Doc Servizi Soc. Coop.- via L.Pirandello 31 B - Verona

Ritrovo dei partecipanti ore 6:45 davanti al cinema teatro di San massimo Verona.

Sosta a Legnago durante il percorso per far salire altri partecipanti.

Arrivo del gruppo a Ca’ Tiepolo alle ore 9.30 breve sosta in piazza per un caffè e bisogni idraulici incontro e trasferimento a Santa Giulia dove alle ore 10.30 è previsto l’imbarco su due o tre barche di pescatori per andare alle foci del Po di Gnocca.
Navigheremo in uno degli angoli più autentici del Parco del Delta, tra la Sacca degli Scardovari ed il Bonello Bacucco, in mezzo ad un dedalo di canneti fino a raggiungere l’Isola dei Gabbiani, in riva al mare. Dopo una breve pausa sulla spiaggia, con una piacevole sorpresa, si torna a Santa Giulia e da lì si raggiunge il rifugio Po di Maistra per il pranzo a base di pesce. (Possibilità di pranzo vegetariano su richiesta). 
Dopo il pranzo, trasferimento a Rosolina Mare dove chi vuole andare in spiaggia trova il suo lettino sotto l’ombrellone e chi invece vuole fare un’escursione ha la possibilità di visitare, accompagnato da una guida, il Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri, la più bella oasi del Parco nel quale, passeggiando lungo i sentieri che profumano di elicriso, avrà modo di conoscere l’evoluzione del Delta attraverso le piante.

Alle ore 18.30 partenza per tutti per tornare ai luoghi di partenza.

 

Totale gita tutto incluso
99,00 €

 

La quota comprende
· Bus Da Verona con Pit stop a Legnago
· Escursione in barca con i pescatori che faranno anche da guida
· Aperitivo a sorpresa sull’isola dei gabbiani
· Pranzo al Rifugio Po di Maistra col seguente menu: antipasto misto caldo e freddo con sarde in saor, ostriche gratinate, cozze della Sacca degli Scardovari e telline del mare Adriatico, risotto di pesce o in alternativa fritto misto del nostro mare, sorbetto e caffè, 1/2 di acqua e 1/4 di vino
· Visita guidata al Giardino Botanico Litoraneo del Veneto o in alternativa lettino e ombrellone in spiaggia a Rosolina Mare.
· Accompagnatore agenzia
· Assicurazione medico bagaglio

 

Per prenotazioni 
Telefonare al numero 393 90 10 264
o inviare una mail a twt@docservizi.it

Premio Lombrico d'oro 2020 - programma dettagliato

Quest’anno il “Lombrico d’oro” raddoppia!

Nonostante il covid19, nel rispetto di tutte le regole previste per le riunioni pubbliche, anche quest’anno verrà assegnato il premio “Lombrico d’oro”

Siamo alla quinta edizione del premio, riservato ai sindaci che si sono impegnati in iniziative per la difesa dell'ambiente nelle differenti forme ed in particolare per limitare l'uso dei pesticidi. In questa ottica il ruolo degli amministratori locali è cruciale e ogni anno ne presentiamo tre.

E’ cambiata la sede, è cambiata la data, sono aumentati i partner, non è cambiato il contenuto.

Sarà il 5 settembre dalle ore 9.00 nell’aula T1 del polo didattico “G. Zanotto” dell’Università di Verona con l’organizzazione a cura del “Gruppo Radici dei Diritti” e del “Coordinamento Lombrico d’oro”.

I patrocinatori sono il Comune di Cavaion Veronese, l’Università di Verona e il Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Laureati

La partecipazione è aperta al pubblico, con distanziamento e mascherina, nei limiti della metà della capienza dell’aula, inoltre sarà possibile seguire l’evento in streaming al Link: https://univr.zoom.us/s/95262110137

L’evento resterà online anche successivamente.

Dopo i saluti delle autorità ci sono interventi su Agricoltura, manodopera, diritti, ambiente e salute con Marco Peruzzi e Giorgio Gosetti, Università Verona, sull’approccio agroecologico per la sostenibilità dei territori a cura di Paolo Barberi, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e una relazione sulle buone pratiche dei Comuni premiati nelle precedenti edizioni da parte di Sabrina Tramonte, sindaca di Cavaion Veronese.

 

Dopo una discussione con il pubblico verranno premiati Fabio Roncella, sindaco di Montegabbione (Terni)Andrea Carrari, sindaco di Piazza al Serchio, dell’Unione Comuni Garfagnana (Lucca), Massimo Faccioli, vicesindaco di Pastrengo (Verona) che illustreranno le loro iniziative meritorie.

I premi saranno consegnatirispettivamente da Lelia Melotti, coordinamento Lombrico d’Oro, Massimo Valsecchi segretario dell’Accademia Agricoltura, Scienze e Lettere di Verona e Donata Gottardi, Prorettrice dell’Università di Verona.

I premi sono realizzati da “Un’interpretazione del Lombrico” dello scultore Gabriele Gottoli.

 

Arrivederci a sabato 5 Settembre 2020!


06.09.2020 – Sommacampagna (Vr) – Mercato della Terra di Slow Food

Domenica 6 settembre 2020 dalle ore 9,00 alle 13,00 torna il «Mercato della Terra», in Piazza della Repubblica a Sommacampagna (Verona).

Al Mercato della Terra di Slow Food, che si svolge a Sommacampagna ogni prima domenica del mese, gli espositori propongono i prodotti del territorio secondo i principi del buono, pulito, giusto. Questo appuntamento periodico si propone di creare un filo conduttore dalle antiche tradizioni del territorio a oggi, sottolineando la costante attenzione delle amministrazioni verso i prodotti locali e una coltivazione locale, fresca e genuina, sostenendo le piccole imprese agricole locali.

Il Mercato della Terra a Sommacampagna, infatti, è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale e dall’associazione Slow Food Garda Veronese, in collaborazione con l’associazione dei produttori del Broccoletto di Custoza. Si tratta del primo mercato della terra (progetto Slow Food) in Veneto.

Pesticidi senza regole: la Forestale multa 22 aziende nelle Marche


Pesticidi sulla vegetazione spontanea in fioritura oppure usati senza rispettare le prescrizioni. Sono 22 le aziende sanzionate nelle Marche per il non corretto utilizzo di pesticidi in agricoltura dai carabinieri forestali nell’ambito della prima campagna di prevenzione e controllo sulla vendita e sul corretto impiego dei pesticidi. Gli accertamenti hanno interessato circa 80 distributori e utilizzatori di prodotti per l’agricoltura e si sono concentrati sulla verifica del rispetto degli obblighi previsti dalla normativa sulla vendita, la detenzione e l’uso dei fitofarmaci.Le aziende sono state multate per un importo complessivo di circa 13 mila euro perché – è stato accertato – hanno violato il divieto di spandimento di fitofarmaci in giornate ventose, per l’assenza della prevista tabellazione perimetrale di segnalazione, per spandimento all’interno del centro abitato, oltre che per vendita di fitofarmaci a persone non in possesso del certificato di abilitazione all’utilizzo o a titolari di azienda agricola non in possesso del registro dei trattamenti.I controlli hanno riguardato tutte le province marchigiane, con cinque sanzioni in provincia di Ancona, due in provincia di Fermo, cinque in provincia di Macerata e dieci in provincia di Pesaro Urbino. Le irregolarità sono state riscontrate principalmente nell’utilizzo di prodotti anticrittogamici e disseccanti. Particolarmente dannosa per l’ambiente e la salute umana risulta la distribuzione di insetticidi ed erbicidi nei pressi di aree abitate o su vegetazione spontanea in fioritura: sono pratiche in grado di uccidere migliaia di api e di altri insetti utili per l’equilibrio degli ecosistemi naturali.

Ipotizzati anche illeciti penali

Sono stati ipotizzati anche alcuni illeciti penali quale conseguenza della diffusione nell’ambiente di prodotti chimici a discapito dei residenti delle zone limitrofe. I fitofarmaci sono sostanze chimiche ammesse dalla legislazione vigente. Tuttavia, se utilizzati in modo difforme da quanto disposto dalla normativa, possono cagionare gravi danni all’ambiente e alla salute umana. La legge prevede che i fitofarmaci impiegati in agricoltura per uso professionale debbono essere venduti solo da esercizi abilitati, e utilizzati solo da operatori in possesso del cosiddetto patentino, compilando il registro dei trattamenti.

tratto da: https://www.cambialaterra.it/2020/09/pesticidi-senza-regole-la-forestale-multa-22-aziende-nelle-marche/

Programma della seconda serata. Sempre temi interessanti e di attualità in una incantevole locazione

 


- venerdì 4 settembre
Europa Oggi - Cambiamento climatico, sfida comune  
Relatori: 
Prof. Stefano Verzè, giornalista specializzato in politica internazionale
Ing. Marco Giusti, direttore Progettazione&Ricerca di AGSM  

- sabato 12 settembre
Fuori dall'angoscia - Paure da superare, un percorso possibile!  
Relatori: 
Dott. Raffaele Ceravolo,  psicoterapeuta e psichiatra, già direttore del Dipartimento Dipendenze ULSS di Verona
Dott.sa Tina Benaglio, psicologa e scrittrice.

A margine delle serate verrà illustrato il Progetto FAB (Fondo Alto Borago) di difesa della biodiversità boschiva.

Ingresso con tessera di € 10, valida per l’intero ciclo. Ingresso Gratuito per i minorenni
CON IL CONTRIBUTO DEL TESSERAMENTO TERRA VIVA SOSTIENE IMPORTANTI PROGETTI FORMATIVI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE 
SUL NOSTRO TERRITORIO QUALI GLI ORTI DIDATTICI DELLE SCUOLE DELLA VALPOLICELLA E L’ORTO TERAPIA

INFORMAZIONI:  gruppoterravivaverona@gmail.com / 340 552 1643 /  www.terravivaverona.org - è gradita la prenotazione al 340 552 1643

Gli incontri si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa e delle indicazioni regionali e nazionali per il contrasto alla diffusione del covid-19. Ingresso con obbligo di mascherina.



- VILLA BETTELONI
- MFE movimento Federale Europeo
- Valpolicella. Benaco Banca
- FAB
- Biodistretto Valpolicella
- Ca' del Gallo
- Terre di Gnirega
- Novaia
- Comune di San Pietro
- Plant for the Planet
- Azalea Home

CON IL PATROCINIO 
DEL COMUNE DI
San Pietro in Cariano


Qualche immagine della meravigliosa prima serata organizzata da TERRAVIVA





 

6 Settembre: "Il divino Cammino" con il FAB

 


A San Massimo verdure fresche condite con la SOLIDARIETA’

 


"Premio Lombrico d'oro" 2020



Sulla pagina di Facebook del "Premio Lombrico d'oro" trovi tutto il programma

Fiera del miele a Molina